Questo esercizio è molto semplice: consiste nel portare l’attenzione ad un gesto prestabilito ogni qualvolta ci accorgiamo che stiamo per criticare qualcuno o qualcosa.

Per noi è molto più facile criticare anziché esprimere giudizi positivi, ma non bisogna farsene una colpa, bensì agire e prendere coscienza di questo comportamento.

Per esempio appena ci accorgiamo che stiamo per offendere o criticare una persona, oppure ci sorprendiamo a giudicare negativamente un momento o un evento della giornata che non ci sta bene, ci fermiamo ed eseguiamo il gesto che abbiamo deciso (ad esempio unire due dita) e in questo modo portiamo consapevolezza nell’inconsapevole.

Potrebbe essere scioccante scoprire quante critiche al giorno pensiamo e/o facciamo, ma pian piano con la pratica le critiche diventeranno sempre minori e la pace sarà sempre maggiore.

Le critiche portano sofferenza nella nostra vita e rovinano quella degli altri, dobbiamo agire per migliorare la vita nostra e quella di tutti.